Interpretazione sussurrata

Alexandra Hambling sussurra a un’atleta durante i Giochi olimpici giovanili di Singapore

Interpretazione sussurrata

In questa tipologia di interpretazione simultanea, l’interprete sussurra all’orecchio di una o due persone. L’interpretazione sussurrata è indicata in un ridotto numero di contesti in quanto la voce dell’interprete può disturbare gli altri partecipanti e, a seconda di dove è seduto, l’interprete può essere troppo distante dal relatore per sentirlo correttamente. Non è richiesta nessuna attrezzatura, ma a seconda della durata dell’incontro, può essere necessario prevedere la turnazione tra due o più interpreti.

L’interpretazione sussurrata, a cui ci si riferisce comunemente con il termine francese di “chuchotage” (letteralmente bisbiglio), viene spesso abbinata all’interpretazione consecutiva. L’interprete sussurra all’orecchio di uno o due delegati mentre quando questi intervengono l’interprete prende appunti e, una volta che l’oratore si interrompe, ne rende l’intervento in consecutiva a beneficio degli altri partecipanti all’incontro. È importante che l’interprete sia seduto vicino alla persona per cui deve lavorare e che possa vedere perfettamente lo svolgimento dei lavori ed eventuali proiezioni. L’interpretazione sussurrata non è adatta a gruppi numerosi e può servire per una o due persone al massimo. In caso di gruppi più numerosi è preferibile utilizzare il sistema della simultanea portatile o visita guidata oppure una cabina di interpretazione a norma ISO.

Che cosa può fare Calliope-Interpreters per te:

  • aiutarti a scegliere tra l’interpretazione sussurrata e le altre tecniche di interpretazione

  • selezionare gli interpreti più adatti per il tuo evento in considerazione della loro formazione universitaria, dell’esperienza maturata nello stesso settore o in settori affini, della formazione continua seguita e delle specializzazioni ottenute

  • organizzare la logistica del team di interpretazione.

 

Alcuni esempi dalla nostra esperienza

 

Lívia Cais interpreta in modalità sussurrata per i chirurghi in sala operatoria

Collaborazione tra Children’s HeartLink, Ospedale Pediatrico e Ospedale di Messejana, Brasile

In tutto il mondo un bambino su 120 nasce con malformazioni cardiache congenite. Di questi, il 90% non ha accesso ad adeguate terapie mediche. Per salvare la vita dei bambini affetti da cardiopatie, Children’s HeartLink ha unito le forze con una serie di interlocutori in Brasile e altrove per formare équipe di medici, impartire formazione e trasformare le cure mediche.

Dal 2009, due volte all’anno, Lívia Cais, la referente di Calliope-Interpreters per il Brasile, gestisce team da due a sei interpreti professionisti specializzati in ambito medico così da consentire ai membri dell’équipe medica di comunicare efficacemente in sala operatoria, nell’unità di terapia intensiva pediatrica, nel laboratorio di emodinamica o durante le lezioni. Vengono utilizzate diverse tecniche di interpretazione: sussurrata e consecutiva in sala operatoria e simultanea portatile con il sistema della visita guidata per le visite ospedaliere.

 

 

Claudia Ricci interpreta in modalità sussurrata per l’On. Panzeri, eurodeputato

Missioni del Parlamento Europeo

Molti dei referenti di Calliope-Interpreters sono accreditati presso istituzioni internazionali quali l’ONU e l’UE, che assicurano servizi di interpretazione durante le proprie missioni di alto livello. L’interpretazione sussurrata viene spesso utilizzata per missioni itineranti, dove le limitazioni logistiche rendono impossibile l’interpretazione simultanea o con il sistema della visita guidata. In questi casi, l’interprete sussurra quando traduce per uno o due ascoltatori e passa alla consecutiva quando si deve rivolgere a un pubblico più numeroso.

Claudia Ricci, la referente di Calliope-Interpreters per l’Italia, è qui raffigurata mentre lavora per l’On. Pierantonio Panzeri, eurodeputato italiano e Presidente della Delegazione in Bangladesh e Myanmar della Sottocommissione per i diritti umani del Parlamento Europeo (2014-2019). Alla destra di Claudia si trova l’europarlamentare svedese On. Soraya Post, della stessa delegazione. La missione ha previsto visite a tre campi rifugiati Rohingya in Bangladesh, incontri con le autorità e i rappresentanti della società civile in Bangladesh e Myanmar, oltre a riunioni con la rappresentanza UE e le comunità locali. Questo incarico si è rivelato al contempo impegnativo ed estremamente gratificante dal punto di vista professionale.

 

Centenario del primo Dáil nel 2019

Centenario del primo Dáil

Il 21 gennaio 2019, la Repubblica d’Irlanda ha celebrato il centenario del primo Dáil, la prima seduta di un’assemblea rappresentativa del Paese tramite cui si è affermato il diritto dell’Irlanda all’autodeterminazione. Già nel 1919 vennero rilasciate dichiarazioni in diverse lingue: gaelico irlandese, inglese e francese. 100 anni dopo, i presidenti di oltre 30 parlamenti nazionali sono stati invitati a Dublino a presenziare alla cerimonia di commemorazione, interpretata in molte altre lingue. Gli interpreti hanno sussurrato le appassionate ed emozionate parole dei relatori nelle lingue dei rappresentanti dei rispettivi parlamenti. Alexandra Hambling, referente di Calliope-Interpreters per l’Irlanda, ha sussurrato per il Vice Presidente dell’Assemblea Nazionale francese.

Richiedi un preventivo