Interpretare per Thierry Mugler

 | Esperienze di un interprete 

Nella nostra professione il futuro è sempre un’incognita, per questo serve grande flessibilità. Adattarsi a ogni situazione non significa solo apprendere il vocabolario settoriale ma anche capire l’argomento, dato che spesso si diventa i portavoce di un marchio.

Interpretare per Thierry Mugler - Hazel ColeL’"essenza" di un incarico

Magari, come nel mio caso, ti guadagni da vivere interpretando eventi di vendite, marketing, contabilità o finanza, però di tanto in tanto capita anche di imbattersi in un incarico diverso. È esattamente quanto mi è accaduto quando sono stata contattata da Clarins, l’azienda francese di cosmesi di alta gamma. Il grande evento era il lancio mondiale in presenza della stampa anglofona specializzata di una nuova collezione di profumi di moda: Mugler les Exceptions.

Thierry Mugler: da Grasse a Toronto 

La location era il banco dei profumi Thierry Mugler presso il flagship store della Compagnia della Baia di Hudson di Toronto. Jean Christophe Herault, profumiere e co-creatore di Les Exceptions, sarebbe arrivato da Grasse, la storica cittadina nel sud della Francia nota per la sua industria del profumo, per presentare la nuova collezione in un mercato in cui Thierry Mugler era già un nome di successo. Era quindi di vitale importanza che quanto detto dal profumiere francese venisse reso fedelmente in inglese.

L’universo inesplorato dei profumi

Non c’è da sorprendersi che io abbia colto al volo l’occasione pur sapendo relativamente poco del settore dei profumi. La preparazione è subentrata proprio qui. Non si trattava più di bilanci, ratei o risconti, ora si parlava di “note di cuore”, “ingredienti sovradosati” e “fragranze monofloreali” – ero nel mondo dei profumi. Ho dovuto imparare i nomi delle varie famiglie di profumi: floreali, chypre, muschiati, ambrati e fougère, oltre a espressioni come “ingredienti a sorpresa”. Ebbene sì, un mondo nuovo. Un altro aspetto insolito dell’incarico è stato dovermi vestire di nero il giorno dell’evento.

Giorno nuovo, successo nuovo!

Jean Christophe Herault si è rivelato una persona deliziosa e ha dimostrato di tenere molto a un’accoglienza positiva della propria presentazione. Grazie al suo aiuto e all’ottima collaborazione con Clarins sono riuscita a contribuire al successo dell’evento, a giudicare dalla reazione del cliente e dei giornalisti. Il bonus aggiuntivo è stato rientrare a casa con una magnifica bottiglia di Mugler Supra Floral!

Vuoi saperne di più sui nostri clienti?

Condividi questo articolo:

Hazel Cole
Referente di Calliope-Interpreters per il Canada